Sfratto mediazione obbligatoria

Sfratto mediazione obbligatoria

Cosa è la mediazione obbligatoria? Deve essere per forza applicata quando si parla di sfratto? Nelle prossime righe scoprirai alcuni aspetti di uno degli istituti giuridici più diffusi.

Quando si effettua uno sfratto per morosità la mediazione è necessario effettuare la mediazione solo nel caso in cui l’inquilino sfrattato presenti opposizione allo sfratto.

Abbiamo già pubblicato molti articoli aventi ad oggetto lo sfratto per morosità, una situazione in cui si trovano moltissime persone, soprattutto in periodi di pesante crisi economica.

Vediamo nel dettaglio questo specifico caso.

Sfratto mediazione obbligatoria: come fare?

La durata della mediazione obbligatoria in caso di sfratto per morosità non può durare più di 3 mesi.

Ma come si svolge questo procedimento? L’istituto giuridico della mediazione è presente nell’articolo 8 del decreto legislativo 28/2010.

Come primo step, la mediazione parte dal primo incontro che sarà caratterizzato dalla presenza dell’inquilino, tua e dei rispettivi avvocati.

E’ fondamentale essere presenti ad ogni incontro di mediazione perché potrebbero esserci delle sanzioni da pagare in caso di tua assenza e di perdere la causa venendo costretto a pagare tutti i canoni di locazione inadempiuti.

Quindi, cosa è la mediazione obbligatoria? La mediazione obbligatori non è altro che uno strumento giuridico che viene utilizzato per giungere ad un accordo amichevole tra le parti ed evitare che la causa finisca in tribunale con conseguente aggravio di costi e di tempi.

In ogni caso, è importante dire che è ben diverso non giungere ad un accordo tra le parti al rifiutare la stessa mediazione.

Chi rifiuta la mediazione è perché non si presenta ad un incontro, manda il suo avvocato oppure adduce a delle scuse per non partecipare a nessun meeting con il proprietario di casa e il suo avvocato.

 

Comments are closed.