sfratto dell'usufruttuario

Sfratto dell’usufruttuario

Quali sono i legami tra sfratto per morosità e usufrutto? Ovvero quali diritti hanno rispettivamente il nudo proprietario e l’usufruttuario?

Questo articolo ha la funzione di chiarire  i punti di incontro di questi due istituti giuridici cercando di chiarire la ripartizione di obblighi e oneri tra le due figure.

Sfratto dell’usufruttuario, è possibile?

L’usufruttuario ha il diritto di godere dell’immobile.

Il godimento può realizzarsi direttamente attraverso l’utilizzo del bene oppure indirettamente incassando i canoni di locazione derivanti dalla concessione in locazione del bene a soggetti terzi.

In primo luogo l’usufruttuario ha il diritto di concedere in locazione l’immobile.

Importante sottolineare che il contratto di locazione concluso dall’usufruttuario non è in alcun modo assimilabile ad una sublocazione.

L’usufruttuario non ha limiti nella conclusione potendo concludere anche contratti di locazione con canone concordato oppure

Conseguentemente l’usufruttuario ha il diritto di richiedere lo sfratto per morosità nel confronti dell’inquilino moroso.

 

Diritti del nudo proprietario

Come primo punto, sottolineiamo che l’usufruttuario gode di tutti i frutti che scaturiscono da un immobile e ha la possibilità di darlo in affitto e di ottenere il conseguente canone di locazione.

Tale ripartizione di diritti può essere derogata dalle parti infatti in caso di accordo differente tra usufruttuario e nudo proprietario, quest’ultimo potrebbe concedere lui stesso l’immobile in locazione.

In questo modo, l’affittuario dovrà pagare il canone di locazione anche se ha firmato il contratto con il nudo proprietario.

Secondo la giurisprudenza il contratto di locazione stipulato dal nudo proprietario è valido ed efficace.

Nel caso in cui l’inquilino smetta di pagare il canone di locazione il nudo proprietario è legittimato ad effettuare uno sfratto per morosità.

Oltre ad poter proporre l’azione di sfratto per morosità il nudo proprietario è legittimato a procedere al recupero dei canoni non pagati.

A seguito di tale orientamento giurisprudenziale lo sfratto dell’usufruttuario è stato pienamente legittimato.

 

Comments are closed.